mercoledì, maggio 10, 2006

Auguri


Petizione per l'abolizione dei costi di ricarica dei cellulari

Come tutti ben sapete, i costi fissi di ricarica dei cellulari sono un'esclusiva italiana in pieno contrasto con l'andamento europeo.

Per fortuna qualcuno ha deciso finalmente di fare ricorso alla commissione europea che ha preso a cuore il problema rivolgendosi alla authority competente.

Firmate anche voi la petizione, perchè bastano appena 50.000 firme per toglierci dai piedi questo ennesimo odioso balzello.

Ecco il link per firmare: http://www.petitiononline.com/costidir/petition.html


Potete anche vedere l'articolo fatto da Beppe Grillo a riguardo: www.beppegrillo.it

Meditate, leggete ma sopratutto firmate!

lunedì, maggio 01, 2006

La massima del giorno

Secondo le statistiche sulla sanita' un cittadino su quattro soffre di qualche problema mentale. Pensa a tre dei tuoi migliori amici. Se stanno bene, allora si tratta di te.

Ode ad Umberto Bossi

Autore: Beppe Grillo
vedi link per l'articolo

"Umberto, rimembri ancora
quel tempo della tua vita padana,
quando la Lega splendea
negli occhi tuoi ridenti e fuggitivi,
e tu, lieto e pensoso, il limitare
di padre Po salivi?
Sonava il prato
di Pontida, e le mucche d'intorno,
al tuo perpetuo canto,
allor che a gesti osceni intento
eri, assai contento
di quella vaga secessione che in mente avevi.
Era il tempo di Mani Pulite: e tu solevi
così menare il berluskaiser, il cinghialone e
belzebù Andreotti.
Che la piazza e il popolo
talor lasciando e le sudate canotte,
ove il tempo tuo primo
spendea la miglior parte,
d’in su i veroni dell’arcore ostello
porgea gli orecchi al suon del gran piazzista.
Mirava i suoi padani,
Bosio, Miglio e Calderoli,
e quinci il mar da lungi, e quindi i tremonti.
Lingua mortal non dice
la serpe che covava in seno.
Che pensieri soavi,
celodurismi, cori, o Umberto mio!
Quale allor ti apparia
la Credieuronord ed il Fiorani!
Quando sovviemmi di cotanta speme,
un affetto mi preme
acerbo e sconsolato,
e tornami a doler di mia sventura.
O Umberto, o Umberto,
perché non rendi poi
quel che prometti allor? perché di tanto
inganni i figli tuoi?
Tu pria che l’erbe inaridisse il soldo,
dal potere combattuto e vinto,
tradivi, o tenerello. E non vedevi
il fior degli anni tuoi;
non ti molceva il core
la dolce lode or delle grigie chiome,
or degli sguardi innamorati e schivi;
né teco il Maroni ai dì festivi
ragionava d’amore e d’ampolle del Monviso.
Anche perìa fra poco
la speranza dolce: agli anni nostri
anche negaro i fati
la democrazia. Ahi come,
come passato sei,
caro compagno dell’età mia nova,
mia lacrimata speme!
Questo è il mondo? questi
i diletti, l’amor, i borghezio, gli eventi,
onde cotanto ragionammo insieme?
questa la mediaset delle umane genti?
All’apparir di Silvio
tu, misero, cadesti: e con la mano
la fredda morte ed una tomba ignuda
mostravi da Lugano.”

Good night and good luck

Innanzituto mi scuso per il notevole ritardo nell'aggiornamento del blog, ma ho voluto attendere innazitutto i risultati politico-elettorali, poi sinceramente ho avuto un periodo bello pieno.

Purtroppo per ragioni di riservatezza non posso ancora darne spazio, anche se spero di poterlo fare in capo a qualche giorno.

Il tempo questo weekend ha fatto proprio schifo, e anche le previsioni non promettono niente di buono nemmeno per questa settimana, mi spiace di dovere tornare a lavorare domani. La verità è che più si resta a casa, più ci is resterebbe.

This page is powered by Blogger. Isn't yours?